Abbacchio alla romana

Tempo di preparazione: 1 ora
Difficoltà: facile
Abbacchio alla romana

Tagliate o fate tagliare a pezzi il cosciotto e infarinateli. In una larga teglia scaldate l'olio e rosolatevi l'agnello a fuoco vivo per circa 10 minuti. Salate e pepate. Unite i rametti di rosmarino e cospargete con la salvia e l'aglio tritati. Girate più volte i pezzi perché insaporiscano bene. Versate il vino mescolato con l'aceto e fate evaporare quasi completamente. Aggiungete ora un mestolo d'acqua bollente e le patate sbucciate e tagliate a spicchi. Coprite e mettete in forno preriscaldato a 180 gradi per mezz'ora abbondante. Se il sugo si riducesse troppo allungatelo con acqua calda mista ad aceto. Disponete l'agnello sul piatto da portata e servite caldissimo. Per una preparazione ancora più saporita, non aggiungete le patate, ma apportate questa variante. Mentre l'agnello finisce di cuocere, trasferite due o tre cucchiai del suo sugo di cottura in un tegamino e stemperatevi a fuoco basso tre acciughe diliscate. Quando sono completamente sciolte, mescolate bene e versate la salsa sulla carne. Lasciate insaporire per un momento. Passate sul piatto da portata caldo e servite.

 

Tratto da: Coll. (2009), "Il Cucchiaio d'Argento", EditorialeDomus, 604

Vino associato
Estro
IGT della Svizzera Italiana
2013
Fr. 33.00
INGREDIENTI

Per 4 persone:

  • 1 cosciotto da 1 kg di agnello da latte
  • 3 cucchiai d'olio
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere d'aceto bianco
  • 4 patate
  • 3 rametti di rosmarino fresco
  • 4 foglie di salvia
  • 1 spicchio d'aglio
  • farina
  • sale
  • pepe